FONDIMPRESA – Formazione a Sostegno dell’Innovazione Tecnologica. Avviso 2/2016

fondimpresaCon l’Avviso 2/2016, Fondimpresa finanzia la realizzazione di Piani formativi condivisi tra le parti sociali rivolti alla formazione dei lavoratori delle aziende aderenti al Fondo, che stanno realizzando un progetto o un intervento di innovazione tecnologica di prodotto o di processo.

DESTINATARI: Lavoratori dipendenti, compresi gli apprendisti, per i quali viene versato all’INPS il contributo integrativo dello 0,30% sulle retribuzioni destinato a Fondimpresa, occupati in imprese aderenti che stanno realizzando un progetto o un intervento di innovazione tecnologica di processo o di prodotto. Sono compresi i lavoratori posti in cassa integrazione guadagni o con contratti di solidarietà.
È ammessa anche la partecipazione, in misura non superiore al 20% del totale dei lavoratori, di lavoratori di aziende interessate al progetto/intervento come utilizzatrici dirette dell’innovazione tecnologica nell’ambito della filiera.

SOGGETTI PROPONENTI: Possono presentare la domanda di finanziamento e realizzare il Piano formativo:

  1. le imprese beneficiarie dell’attività di formazione del Piano per i propri dipendenti, già aderenti a Fondimpresa alla data di presentazione della domanda di finanziamento;
  2. gli enti già iscritti, alla data di presentazione della domanda di finanziamento, nell’Elenco dei Soggetti Proponenti qualificati da Fondimpresa, per la categoria III dell’innovazione tecnologica di processo e di prodotto.

In ogni caso si prevede la partecipazione di:

  1. Università pubbliche e private riconosciute;
  2. Enti di ricerca soggetti alla vigilanza del MIUR, laboratori pubblici e privati inclusi nell’apposito albo del MIUR;
  3. Altri Organismi di ricerca in possesso di requisiti specifici.

AMBITI: Il Piano formativo finanziato deve riguardare esclusivamente Progetti o interventi di innovazione tecnologica nelle imprese aderenti che riguardano l’introduzione di nuovi prodotti e/o processi o miglioramento di quelli già esistenti, e che richiedono, in una o più fasi della realizzazione e/o del trasferimento, la formazione del personale interessato.

PROCEDURE: Il Piano, che deve sempre prevedere la partecipazione di almeno 15 dipendenti, può realizzarsi anche in più regioni a livello aziendale, interaziendale, territoriale o settoriale. Quello interaziendale è ammissibile solo se tutte le imprese coinvolte sono direttamente interessate dalla stessa innovazione tecnologica di prodotto o di processo. È inoltre consentita la partecipazione al Piano da parte di aziende utilizzatrici dirette dell’innovazione tecnologica nell’ambito della filiera produttiva nel limite massimo del 20% dei lavoratori posti in formazione. Il Piano deve prevedere la collaborazione di una università o di un altro ente di ricerca.
La durata massima del Piano è di 13 mesi dalla data di ricevimento della comunicazione di ammissione a finanziamento.

Il Piano formativo deve essere presentato esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC), a partire dalle ore 9:00 del 7 novembre 2016 fino alle ore 13.00 del 16 giugno 2017.

Share this post:

Articoli collegati

Lascia un tuo commento