Perche’ utilizzare un consulente per avviare un sistema qualita’? Serve davvero un consulente per avviare un progetto che ha a che fare con la Qualità o con la sua evoluzione?

Quando ai manager si chiede perché usano i consulenti, le loro risposte – di solito – si accentrano su tre fattori:

  • le competenze che i consulenti offrono;
  • il loro punto di vista indipendente;
  • le risorse fornite

Ecco le risposte più significative che abbiamo trovato in rete, ascoltato al telefono, letto in e-mail e avuto direttamente parlando a tu per tu con gli interessati.

La competenza

  • Siamo in grado di attingere a competenze e conoscenze al di fuori della competenza del nostro personale
  • Sono specialisti nel loro settore e si concentrano direttamente sul lavoro. Ciò significa che possono ottenere risultati in modo più efficiente di quanto potremmo noi
  • Stiamo affrontando una situazione difficile mai affrontata prima ed eravamo incerti sul da farsi. Abbiamo preferito rivolgerci a un professionista e avvalerci della sua vasta esperienza
  • La ristrutturazione aziendale è stata molto profonda e c’era il rischio di non arrivare da nessuna parte. Ci siamo accorti che ci stavamo ponendo le domande sbagliate, e il consulente ci ha aiutato ad andare alla radice del problema. Alla fine abbiamo trovato la nostra soluzione, ma con il suo aiuto
  • Sapevamo che l’azienda doveva cambiare, e sapevamo dove volevamo andare, ma non sapevamo il modo migliore per arrivarci
  • I rischi di prendere le decisioni sbagliate o di acquistare attrezzature non adatte erano così enormi che abbiamo preferito ricorrere ai consigli di un esperto
  • Vedevamo e percorrevamo sempre solo le solite strade, incapaci di trovare una nuova vision. I consulenti hanno giocato un ruolo fondamentale nel facilitare i cambiamenti al nostro interno e nel motivare tutto il team
  • Conoscevano tutte le buone pratiche del nostro settore e ci hanno messo in grado di non sprecare più tempo inventando la famosa ruota che era già stata progettata altrove
  • Quando i consulenti lavorano a fianco dei nostri dipendenti possono contribuire ad affinare le loro capacità nelle aree specialistiche, con un trasferimento definitivo di conoscenze e con un’aggiunta di valore alla nostra attività
  • Le tecnologie si muovono molto velocemente nel nostro settore. Il consulente ci mantiene al passo facendoci sviluppare nuovi processi e consigliandoci nuove aree di sviluppo
  • Siamo rimasti colpiti dalla gamma di dati provenienti da ricerche di mercato che i nostri consulenti avevano a disposizione. Senza di loro non avremmo avuto accesso a tali informazioni se non in modo molto complesso e costoso

Il punto di vista indipendente

  • Abbiamo scelto di lavorare con un consulente per avere un punto di vista indipendente. A volte, infatti, siamo troppo vicini a un problema per vederlo nella giusta prospettiva e non cogliamo aspetti che sono evidenti a chi guarda la problematica dall’esterno
  • I consulenti possono svolgere un ruolo prezioso come ponte tra i diversi interessi, spesso contrastanti, dei dipartimenti aziendali. Tra l’altro, la gente parla più apertamente con un esterno di quanto farebbe con noi”

Le risorse

  • A causa dei tagli recenti, le pressioni sul nostro personale stanno diventano particolarmente intense. Ognuno di noi è così oberato di lavoro che non può davvero rispondere ad esigenze improvvise o risolvere problemi inaspettati. È in questi casi che i consulenti si rendono disponibili e risultano preziosi perché possono concentrarsi sulle problematiche mentre noi smaltiamo il lavoro di tutti i giorni
  • Grazie all’aiuto del consulente, il nostro management è libero di concentrarsi sulle questioni strategiche
  • E’ la nostra politica: se non si ritiene strategica un’attività, ciò che la riguarda viene esternalizzato
  • E’ più conveniente utilizzare un consulente per il lavoro a breve termine: è specializzato e non incide per sempre sul nostro libro paga
  • Abbiamo risparmiato utilizzando i consulenti. Con loro le tempistiche di un lavoro si concordano e, tendenzialmente, si accorciano e non siamo legati ai costi di un dipendente adeguatamente formato

Riassumendo

Provando a riassumere i vantaggi legati ai consulenti citati da manager e imprenditori, abbiamo uno schema di questo tipo:

  • competenze specifiche, spesso non comprese nel DNA dell’organizzazione
  • vasta esperienza
  • conoscenza specifica del settore
  • maggiore focus sul problema
  • conoscenza delle best practice
  • capacità di facilitare il processo di cambiamento
  • identificazione chiara delle problematiche
  • trasferimento di conoscenza all’interno dell’organizzazione
  • accesso a dati derivanti da ricerche specifiche
  • imparzialità
  • analisi approfondita
  • mediazione tra interessi diversi all’interno dell’azienda
  • possibilità di gestire un’attività senza assumere qualcuno per quello scopo
  • risparmio di risorse

 

Voi cosa ne pensate?

 

Share this post:

Articoli collegati

[adrotate group="2"]

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.