”Più ricerca e innovazione” per le imprese abruzzesi

Un piano da oltre 6 milioni e 800 mila euro a sostegno della ricerca e dell’innovazione delle imprese abruzzesi. A tanto ammontano le risorse della Sovvenzione Globale ‘Più Ricerca e Innovazione’, finanziata dalla Regione Abruzzo – Assessore al Lavoro e alla Formazione Paolo Gatti – con risorse del Fondo Sociale Europeo P.O 2007/2013.

“Parliamo di fondi per attività di alta formazione e la creazione d’impresa in settori fortemente innovativi e tecnologici“, – ha spiegato l’assessore al Lavoro e alla Formazione – l’obiettivo è di alimentare un circuito virtuoso, tra imprese, università e mondo delle professioni per sostenere la crescita occupazionale e rendere più attraente e competitivo il tessuto economico abruzzese”.

Il piano prevede in tutto quattro “macro azioni” nell’ambito della promozione di progetti di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e sviluppo precompetitivo; progetti di impresa ad alto contenuto tecnologico e/o innovativo; progetti di mobilità interregionale e/o transnazionale e, infine, progetti di innovazione organizzativa e manageriale.

Nel complesso, sono cinque gli avvisi pubblici (due dei quali già pubblicati) previsti dalla Sovvenzione Globale per l’attuazione del piano. Il primo finanzia con oltre un milione di euro l’attivazione di 90 borse di ricerca (1.080.000,00 euro) destinate a laureati residenti in Abruzzo che, per otto mesi, prenderanno parte a progetti di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e sviluppo precompetitivo.

L’importo di ciascuna borsa è di 12 mila euro. Previste anche tre azioni formative da 120 ore su impresa, tecnologia e innovazione (270.000,00 euro). Il secondo, mirato alla promozione e realizzazione di progetti di innovazione organizzativa o manageriale (330.000,00 euro), prevede anche l’erogazione di 60 le borse lavoro dell’importo di 10 mila euro ciascuna che saranno assegnate a giovani professionisti abruzzesi appositamente selezionati (laureati, disoccupati o inoccupati, lavoratori autonomi con reddito inferiore a 30 mila euro nell’anno precedente) per la partecipazione, all’interno di imprese locali, a progetti di sviluppo e trasferimento di competenze innovative, organizzative o manageriali.

Obiettivo della terza linea di intervento, invece, è quello di incentivare la mobilità interregionale di giovani e professionisti abruzzesi e prevedrà due avvisi: il primo (299.330,50 euro) per promuovere network nazionali e internazionali per sostenere progetti di ricerca industriale, trasferimento tecnologico e sviluppo precompetitivo, il secondo (900.000,00 euro) per l’erogazione di circa 130 voucher di mobilità, per la realizzazione di work esperience in Italia ed Europa. Infine, è di un milione e 400mila euro la dotazione per il finanziamento di circa 40 nuovi progetti d’impresa ad alto contenuto tecnologico e innovativo.

 

Share this post:

Articoli collegati

[adrotate group="2"]

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.