Bando Horizon 2020 PON, domande dal 17 ottobre

ponDal 17 ottobre sarà possibile presentare le domande a valere sul bando Horizon 2020 del Pon Imprese e Competitività 2014-2020.

Le risorse stanziate dal PON per questa misura ammontano a 180 milioni di Euro per il bando Horizon 2020 e sono accessibili anche per le imprese insediate nella regione Abruzzo (regione “in transizione” con Molise e Sardegna).

OGGETTO

I progetti ammissibili alle agevolazioni devono prevedere la realizzazione nelle Regioni meno sviluppate (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sicilia) e/o nelle Regioni in transizione (Abruzzo, Molise, Sardegna) di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale. Possibilità di partecipazione, per una quota non superiore al 35%, di Imprese Centro-Nord.

Progetti: nuovi prodotti, processi o servizi, o notevole miglioramento degli esistenti, nelle seguenti aree:

Tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC)
Nanotecnologie
Materiali avanzati
Biotecnologie
Fabbricazione e trasformazione avanzate
Spazio
Tecnologie volte a realizzare gli obiettivi della priorità “Sfide per la società” prevista dal Programma Horizon 2020

SOGGETTI AMMESSI

Possono beneficiare delle agevolazioni di cui al decreto i seguenti soggetti:

a) le imprese di cui all’articolo 2195 c.c.;

b) le imprese agro-industriali che svolgono prevalentemente attività industriale;

c) le imprese che esercitano attività ausiliarie;

d) i Centri di ricerca con personalità giuridica.

Per progetti congiunti anche:

a) Organismi di ricerca

b) i Liberi professionisti;

c) gli Spin-off.

DOTAZIONE

a) 150 Milioni € per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle Regioni meno sviluppate;

b) 30 Milioni € per i progetti di ricerca e sviluppo realizzati nelle Regioni in transizione.

Riserva PMI e reti di imprese: 60%

SPESE AMMISSIBILI

Non inferiori a 800 Mila € e non superiori a 5 Milioni €:
personale;
strumenti e attrezzature;
servizi di consulenza;
spese generali (25% dei costi ammissibili);
materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

Non sono ammessi i titoli di spesa il cui importo sia inferiore a 500 euro al netto di IVA. Almeno il 10% dei costi complessivi ammissibili, per Grandi Imprese, e 5% negli altri casi.

CONTRIBUTO

Finanziamento agevolato Le agevolazioni sono concesse per una percentuale nominale pari al 20% dei costi ammissibili, senza garanzie, durata 3 preamm. + 8 amm., tasso 0,2 % annuo.

Contributo diretto alla spesa:

a) per i costi e le spese relative alle attività di ricerca industriale:

    1) 60% per le imprese di piccola dimensione;

    2) 50% per le imprese di media dimensione;

    3) 40% per le imprese di grande dimensione;

    4) 47% per gli Organismi di ricerca;

b) per i costi e le spese relative alle attività di sviluppo sperimentale:

    1) 35% per le imprese di piccola dimensione;

    2) 25% per le imprese di media dimensione;

    3) 15% per le imprese di grande dimensione;

    4) 22% per gli Organismi di ricerca.

Maggiorazione del 10%: almeno una PMI, e inferiore al 70% la quota di ogni soggetto.

Conclusione entro il 31 dicembre 2018: ulteriore maggiorazione del 5%.

DURATA

I progetti dovranno avere una durata non inferiore a 18 mesi e non superiore a 36 mesi.

Share this post:

Articoli collegati

[adrotate group="2"]

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.