Contratti di Sviluppo Locale: Nuovi Avvisi

contratti di sviluppo localeLa Regione Abruzzo ha pubblicato due Avvisi per la concessione, attraverso la sottoscrizione di Contratti di Sviluppo Locale, di agevolazioni finanziarie dirette a favorire la realizzazione di iniziative di localizzazione, ampliamento e ammodernamento di unità industriali rilevanti per il rafforzamento della struttura produttiva della Regione Abruzzo, di cui uno specifico per i settori Automotive e Meccatronica.

Il bando PAR FAS Abruzzo 2007-2013 Linea di Azione I.2.1.a intende sostenere le imprese operanti nei settori dell’Industria, del Commercio, dell’Artigianato, del Sociale, dei Servizi e della Cooperazione nei processi di nascita, innovazione, diversificazione ed espansione commerciale e produttiva, anche attraverso corsi di formazione professionale attraverso il cofinanziamento di programmi di investimento.

Il Bando dispone di una dotazione finanziaria iniziale di euro 5.418.964,68 a valere sull’assegnazione della Linea di Azione I.2.1.a del PAR FSC Abruzzo 2007-2013, stabilita a seguito di rimodulazione finanziaria di cui alla D.G.R. n. 622 del 21.07.2015.

Nell’ambito della dotazione complessiva, la quota massima di € 2.709.482,34, , potrà essere riservata alle società di capitali neo costituite.

Il Bando per l’Automotive e la Meccatronica dispone di una dotazione finanziaria complessiva iniziale di € 9.000.000,00. La quota massima di € 3.000.000,00 potrà essere riservata alle società di capitali neo costituite.

Possono accedere alle agevolazioni previste dal bando esclusivamente le imprese operanti nei settori Automotive e Meccatronica, con sede in Abruzzo, e aventi codice primario ATECO compreso nell’elenco allegato all’Avviso, anche neo-costituite.

Il contratto di sviluppo locale (CSL) ha ad oggetto un programma di sviluppo produttivo, ossia un’iniziativa imprenditoriale finalizzata alla produzione di beni o servizi, per la cui realizzazione sono necessari uno o più progetti d’investimento ed, eventualmente, progetti di ricerca industriale a prevalente sviluppo sperimentale, strettamente connessi e funzionali tra di loro in relazione al processo di produzione dei prodotti finali.

Beneficiari delle agevolazioni sono i singoli soggetti che, anche in forma associata (ATI, RTI, Consorzi, Reti di Imprese) promuovono l’iniziativa e ottengono la concessione dell’aiuto.

L’importo complessivo dell’iniziativa da finanziare, a pena di esclusione, non può essere inferiore all’importo minimo di € 1.500.000,00 (€ 2.000.000,00 per l’Automotive e la Meccatronica).

La sovvenzione può arrivare fino al 30% per le PMI.

Le domande di partecipazione possono essere presentate dal 1° agosto al 29 settembre 2015. 

Share this post:

Articoli collegati

[adrotate group="2"]

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.