Incentivi per startup e per investimenti in macchinari e beni intangibili – Pubblicati i due bandi dalla Regione Abruzzo

Nelle giornate di giovedì e venerdì la Regione Abruzzo ha pubblicato i due bandi, di cui vi abbiamo parlato nel corso di questi mesi, relativi agli incentivi per gli investimenti  in macchinari e beni intangibili (misura 3.1.1 Por Fesr Abruzzo) e incentivi per lo start up d’impresa ( misura 3.5.1 Por Fesr Abruzzo).

Per l’approfondimento al bando 3.1.1 Por Fesr Abruzzo vi invitiamo a leggere il precedente articolo cliccando qui 

Per quanto riguarda l’avviso 3.5.1 Por Fesr Abruzzo, di seguito vi riportiamo i dettagli.

Destinatari

In particolare sono destinatari finali delle risorse del presente Avviso:

  • imprese individuali e liberi professionisti costituiti da non oltre 48 mesi dalla data di presentazione della domanda di partecipazione, operanti nel territorio regionale abruzzese al momento dell’erogazione del prestito;
  • società di capitali e società di persone costituite da non oltre 48 mesi dalla data di presentazione della domanda di partecipazione, operanti nel territorio regionale abruzzese al momento della erogazione del prestito.

Settori esclusi: Produzione primaria di prodotti agricoli, Pesca e silvicoltura; Attività di esportazione.

Interventi finanziabili e spese ammissibili

 Sono ammissibili le seguenti spese:

– acquisto di terreni, nel limite del 10% del programma di investimento ammissibile;

– acquisto di immobili dedicati ad attività di impresa, realizzazione di opere murarie ed assimilate funzionalmente correlate agli investimenti e costruzione di nuovi impianti, necessarie all’attività d’impresa, nel limite del 20% del programma d’investimento ammissibile;

– acquisto di macchinari, attrezzature, arredi, strumenti e sistemi nuovi di fabbrica, dispositivi, software e applicativi digitali e la strumentazione accessoria al loro funzionamento ivi compresi quelli necessari all’attività amministrativa e gestionale dell’impresa; tali beni dovranno essere installati presso la sede dell’unità operativa aziendale che beneficia del sostegno;

– acquisizione di brevetti, licenze, know-how o altre forme di proprietà intellettuale;

– spese per consulenze nella misura massima del 30% dell’investimento;

– spese per marketing e pubblicità nella misura massima del 20% dell’investimento;

– spese per capitale circolante nella misura del 50% del programma di investimento limitatamente alle spese per materie prime e spese per il personale;

Sono esclusi i mezzi targati.

Natura e misura dell’agevolazione

  1. Il progetto di investimento è finanziato per il 100% da agevolazione pubblica. L’agevolazione pubblica consiste in:

a) Un prestito a tasso zero pari all’80% del progetto d’investimento e di un ammontare compreso tra un minimo di € 35.000,00 e un massimo di € 120.000,00.

  • durata minima del finanziamento: 36 mesi oltre 12 mesi di preammortamento;
  • durata massima del finanziamento: 72 mesi oltre 12 mesi di preammortamento;

b) Un contributo in conto capitale nella misura del 20% del piano d’investimento presentato.

  1. Il piano d’investimento avrà pertanto una copertura del 80% con il finanziamento a tasso zero, il 20% con contributo in conto capitale (sovvenzione).
  2. Il costo totale del progetto d’investimento presentato a valere sul presente Avviso non deve essere inferiore ad euro 43.750,00. L’agevolazione massima concedibile è di 30.000 euro a fondo perduto e 120.000 euro a tasso 0.

Apertura bando

DAL 29 GIUGNO AL 29/07/2020

Share this post:

Articoli collegati

[adrotate group="2"]

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.