POR FSE Marche: sostegno alla creazione d’impresa

Con il presente Bando vengono finanziate le nuove imprese (tutte ad eccezione dell’agricoltura), i nuovi studi professionali singoli o associati e le attività libero-professionali che si costituiscano dopo la presentazione della domanda di contributo. Le attività produttive dovranno avere sede operativa in uno dei comuni ammissibili.

Destinatari

I soggetti che siano, al tempo stesso:

  1. Residenti in uno dei comuni ammissibili;
  2. Disoccupati iscritti al CPI;
  3. Maggiorenni.

Durata del progetto

I progetti di investimento avranno durata di dodici mesi a partire dalla data del decreto di ammissione a finanziamento.

Entità dell’agevolazione

L’agevolazione consiste in un contributo forfettario a fondo perduto pari a euro 15.000,00. Alla chiusura del progetto, è possibile richiedere un’ulteriore tranche di finanziamento a fondo perduto commisurata ai posti di lavoro creati; l’aiuto è pari a 10.000,00 euro per ogni assunzione full-time e a tempo indeterminato di soggetti disoccupati ed è pari a 5.000,00 euro per ogni assunzione full-time a tempo determinato di durata almeno biennale di soggetti disoccupati. Sono considerati posti di lavoro creati altresì l’ingresso di nuovi soci disoccupati iscritti alla gestione previdenziale INPS commercianti/ artigiani che versano i contributi obbligatori.

Il contributo complessivo concesso non può superare euro 35.000,00.

Comuni interessati

Provincia di Pesaro Urbino: Acqualagna, Apecchio, Auditore, Belforte all’Isauro, Borgo Pace, Cagli, Cantiano, Carpegna, Cartoceto, Fano, Fermignano, Fossombrone, Frontino, Gabicce Mare, Gradara, Isola del Piano, Lunano, Macerata Feltria, Mercatello sul Metauro, Mercatino Conca, Mombaroccio, Mondolfo, Montecalvo in Foglia, Monte Cerignone, Monteciccardo, Montecopiolo, Montefelcino, Monte Grimano, Montelabbate, Montemaggiore al Metauro, Monte Porzio, Peglio, Pesaro, Petriano, Piagge, Piandimeleto, Pietrarubbia, Piobbico, Saltara, San Giorgio di Pesaro, Sant’Angelo in Vado, Sant’Ippolito, Sassocorvaro, Sassofeltrio, Serrungarina, Tavoleto, Tavullia, Urbania, Urbino, Vallefoglia.

Provincia di Ancona: Agugliano, Ancona, Barbara, Camerano, Camerata Picena, Castelfidardo, Chiaravalle, Corinaldo, Falconara Marittima, Filottrano, Loreto, Montecarotto, Montemarciano, Monte San Vito, Numana, Offagna, Osimo, Ostra, Ostra Vetere, Polverigi, Santa Maria Nuova, Senigallia, Serra de’ Conti, Sirolo, Staffolo, Trecastelli.

Provincia di Macerata: Apiro, Appignano, Bolognola, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Cingoli, Colmurano, Fiastra, Gualdo, Loro Piceno, Macerata, Mogliano, Montecassiano, Monte Cavallo, Montefano, Montelupone, Monte San Martino, Muccia, Penna San Giovanni, Petriolo, Pieve Torina, Pollenza, Porto Recanati, Recanati, Ripe San Ginesio, San Ginesio, San Severino Marche, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serravalle di Chienti, Treia, Urbisaglia, Ussita, Valfornace, Visso.

Provincia di Ascoli Piceno: Ascoli Piceno

Scadenza

Il contributo è concesso con procedura valutativa “a sportello” con prenotazione delle risorse, in finestre temporali mensili secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta. La prima finestra decorrerà dal 12 febbraio 2021 fino al 31 marzo 2021, per proseguire con le successive finestre mensili (fine mese) fino alla scadenza del 31.07.2021, salvo esaurimento delle risorse.

Con il presente Bando vengono finanziate le nuove imprese (tutte ad eccezione dell’agricoltura), i nuovi studi professionali singoli o associati e le attività libero-professionali che si costituiscano dopo la presentazione della domanda di contributo. Le attività produttive dovranno avere sede operativa in uno dei comuni ammissibili.

Durata del progetto

I progetti di investimento avranno durata di dodici mesi a partire dalla data del decreto di ammissione a finanziamento.

Entità dell’agevolazione

L’agevolazione consiste in un contributo forfettario a fondo perduto pari a euro 15.000,00. Alla chiusura del progetto, è possibile richiedere un’ulteriore tranche di finanziamento a fondo perduto commisurata ai posti di lavoro creati; l’aiuto è pari a 10.000,00 euro per ogni assunzione full-time e a tempo indeterminato di soggetti disoccupati ed è pari a 5.000,00 euro per ogni assunzione full-time a tempo determinato di durata almeno biennale di soggetti disoccupati. Sono considerati posti di lavoro creati altresì l’ingresso di nuovi soci disoccupati iscritti alla gestione previdenziale INPS commercianti/ artigiani che versano i contributi obbligatori.

Il contributo complessivo concesso non può superare euro 35.000,00.

Comuni interessati

Provincia di Pesaro Urbino: Acqualagna, Apecchio, Auditore, Belforte all’Isauro, Borgo Pace, Cagli, Cantiano, Carpegna, Cartoceto, Fano, Fermignano, Fossombrone, Frontino, Gabicce Mare, Gradara, Isola del Piano, Lunano, Macerata Feltria, Mercatello sul Metauro, Mercatino Conca, Mombaroccio, Mondolfo, Montecalvo in Foglia, Monte Cerignone, Monteciccardo, Montecopiolo, Montefelcino, Monte Grimano, Montelabbate, Montemaggiore al Metauro, Monte Porzio, Peglio, Pesaro, Petriano, Piagge, Piandimeleto, Pietrarubbia, Piobbico, Saltara, San Giorgio di Pesaro, Sant’Angelo in Vado, Sant’Ippolito, Sassocorvaro, Sassofeltrio, Serrungarina, Tavoleto, Tavullia, Urbania, Urbino, Vallefoglia.

Provincia di Ancona: Agugliano, Ancona, Barbara, Camerano, Camerata Picena, Castelfidardo, Chiaravalle, Corinaldo, Falconara Marittima, Filottrano, Loreto, Montecarotto, Montemarciano, Monte San Vito, Numana, Offagna, Osimo, Ostra, Ostra Vetere, Polverigi, Santa Maria Nuova, Senigallia, Serra de’ Conti, Sirolo, Staffolo, Trecastelli.

Provincia di Macerata: Apiro, Appignano, Bolognola, Castelsantangelo sul Nera, Cessapalombo, Cingoli, Colmurano, Fiastra, Gualdo, Loro Piceno, Macerata, Mogliano, Montecassiano, Monte Cavallo, Montefano, Montelupone, Monte San Martino, Muccia, Penna San Giovanni, Petriolo, Pieve Torina, Pollenza, Porto Recanati, Recanati, Ripe San Ginesio, San Ginesio, San Severino Marche, Sant’Angelo in Pontano, Sarnano, Serravalle di Chienti, Treia, Urbisaglia, Ussita, Valfornace, Visso.

Provincia di Ascoli Piceno: Ascoli Piceno

Scadenza

Il contributo è concesso con procedura valutativa “a sportello” con prenotazione delle risorse, in finestre temporali mensili secondo l’ordine cronologico di invio telematico della richiesta. La prima finestra decorrerà dal 12 febbraio 2021 fino al 31 marzo 2021, per proseguire con le successive finestre mensili (fine mese) fino alla scadenza del 31.07.2021, salvo esaurimento delle risorse.

Share this post:

Articoli collegati

[adrotate group="2"]

Lascia un tuo commento